Il Bando FERMENTI

Scadenza : 03-06-2019 14:00

Pubblicato il 3 dicembre 2020 il decreto n. 813/2020 con il quale si rettifica l’importo da destinare ai progetti esecutivi ed esecutivi sinergici ammessi a finanziamento nell’ambito del Bando “Fermenti"

Pubblicata oggi, 27 ottobre 2020, la graduatoria definitiva dei 101 progetti finanziati nell’ambito del Bando “Fermenti”.

In riferimento alle richieste riguardanti la sostituzione dei componenti dei Gruppi Informali o di Associati in ATS, si evidenzia che si potranno considerare le istanze pervenute fino alla data del 1° luglio 2020, ore 24.00, al fine di consentire all’Amministrazione l’esame della documentazione pervenuta e fornire in tempi ancora utili la eventuale approvazione della richiesta di modifica.

E’ possibile presentare la domanda di finanziamento, relativa alle proposte progettuali ritenute idonee al successivo sviluppo, entro le ore 14:00 di sabato 4 luglio 2020, per mezzo PEC, alla casella di posta certificata del Dipartimento: giovanieserviziocivile@pec.governo.it.
Si ricorda che nell’oggetto della PEC dovranno essere inseriti, a pena di irricevibilità, le seguenti specifiche:

  • Codice identificativo “BF2019”
  • Soggetto proponente

Martedì 9 giugno il Dipartimento, con decreto n. 453/2020, ha introdotto alcuni correttivi al Bando “Fermenti” al fine di favorire la coerente e corretta interpretazione di alcune disposizioni ivi previste, tenendo conto dell’emergenza sanitaria in corso e della riforma della normativa in materia di enti del Terzo settore che non risulta ancora pienamente attuata.

In particolare, per superare eventuali perplessità legate alla costituzione degli enti del Terzo settore, si è ritenuto necessario introdurre una specifica prescrizione al Bando: sarà quindi possibile costituirsi in ente del Terzo settore attraverso l’iscrizione in uno dei registri previsti, nel regime transitorio, dalla normativa di settore oppure presentare la domanda di iscrizione ad uno dei registri in attesa del completamento della procedura di iscrizione.

I Gruppi informali partecipanti dovranno, dunque, allegare alla domanda di finanziamento e all’altra documentazione già richiesta, anche la domanda di iscrizione ad uno dei registri previsti, debitamente protocollata o comunque recante l’attestazione dell’avvenuta presentazione, ovvero, qualora già iscritti, copia della registrazione.

Per tener conto dell’impatto della contingente emergenza sanitaria sui progetti esecutivi, nonché per favorirne lo sviluppo a seguito dell’attività di mentoring/incubazione, si è ritenuto opportuno prevedere per tutti i partecipanti (GI/ATS) la possibilità di:

  1. adeguare le modalità di svolgimento delle attività progettuali nel rispetto della normativa vigente in materia di contrasto all’emergenza sanitaria;
  2. rimodulare le macrovoci di costo indicate nel piano finanziario inizialmente presentato, fermo restando il rispetto del costo complessivo del progetto e dei massimali delle singole macrovoci di costo previsti dal Bando nell’Allegato 5 (ad es., se nella proposta progettuale erano state identificate spese per “Personale” in misura pari al 45% del costo complessivo del progetto, in questa fase, a seguito della modifica introdotta, qualora ce ne sia l’esigenza, le stesse potranno essere incrementate fino al tetto massimo consentito del 60%, riducendo in misura corrispondente altre macrovoci di costo in modo da non alterare il costo complessivo del progetto).

Si fa seguito alla notizia pubblicata in data 13 marzo 2020, con cui questo Dipartimento, a causa della emergenza connessa al COVID-19, ha prorogato di 60 giorni il termine per la presentazione dei progetti esecutivi (e della relativa domanda di finanziamento), e si precisa che tutti i termini del Bando relativi alle proposte progettuali ritenute idonee allo sviluppo, ivi compreso quello riguardante la costituzione del Gruppo informale in Ente del Terzo settore (ETS), sono da ritenersi prorogati al 4 luglio 2020 (compreso).

Con riferimento al Bando “Fermenti” e tenuto conto dell’avvenuto annullamento dell’evento di mentoring/incubazione, programmato per il 7 e 8 marzo 2020, in considerazione dello stato di emergenza relativo al rischio sanitario connesso al coronavirus (COVID-19) e alle conseguenti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica applicabili sull’intero territorio nazionale (da ultimo stabilite dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020), si comunica che il termine per la presentazione dei progetti esecutivi (e della relativa domanda di finanziamento) è prorogato di 60 giorni.


Fase di Sviluppo

Pubblicati gli allegati della fase di Sviluppo:


Il bando “FERMENTI” mette a disposizione dei giovani un finanziamento complessivo di 16 milioni di euro e mira a dare un sostegno finanziario e tecnico per trasformare le idee dei giovani in un progetto, costruendo e realizzando da protagonisti iniziative di imprenditorialità giovanile di natura sociale e coesiva che migliorino le condizioni di vita dei giovani e della collettività

Il bando è rivolto a “gruppi informali”, ovvero gruppi con un minimo di tre ed un massimo di cinque soggetti di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni e ad “Associazioni temporanee di scopo” (ATS) tra soggetti che, sulla base della normativa vigente, sono qualificati enti del Terzo settore, costituite da un massimo di tre enti (incluso il Capofila), il cui direttivo è costituito per la maggioranza da giovani tra i diciotto e i trentacinque anni. Per i requisiti specifici è possibile consultare gli allegati al bando.

Attraverso la condivisione di idee e competenze diversificate, di esperienze e pratiche da sperimentare e già sperimentate, FERMENTI incentiva lo sviluppo di progetti a carattere locale e/o nazionale capaci di esplorare le sfide sociali fondamentali per i giovani e generare nuove possibilità e soluzioni a problemi e priorità comuni che impattano sulla comunità.

Sono cinque, in particolare,  le sfide sociali individuate come prioritarie per le quali ti viene chiesto di proporre idee e sviluppare progetti: Uguaglianza per tutti i generi; Inclusione e partecipazione; Formazione e cultura;Spazi, ambiente e territorio; Autonomia, welfare, benessere e salute.

Una delle novità più rilevanti del bando è la disponibilità a titolo gratuito di servizi di accompagnamento e di accelerazione, gestiti da esperti di processi di incubazione, per la predisposizione delle proposte progettuali di chi è meno esperto e per l’elaborazione dei successivi progetti esecutivi.

Per partecipare al bando è necessario presentare la domanda, compilata secondo gli specifici allegati, ed inviarla, entro le ore 14,00 del 3 giugno 2019, esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: giovanieserviziocivile@pec.governo.it

Una volta pervenute tutte le domande di partecipazione, una Commissione le valuterà e predisporrà la graduatoria preliminare, approvata dal Capo del Dipartimento e pubblicata, con valore di notifica, su questo sito e sul sito dedicato www.fermenti.gov.it

A questo punto, i soggetti le cui proposte progettuali sono state ammesse dovranno inviare una seconda domanda, quella di richiesta di finanziamento, completa del progetto esecutivo e di tutti gli allegati previsti dal bando, esclusivamente tramite lo stesso indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): giovanieserviziocivile@pec.governo.it

Le domande di finanziamento dovranno pervenire entro e non oltre le ore 18,00 del sessantesimo giorno dalla pubblicazione della graduatoria preliminare sui siti già citati.

Una Commissione valuterà tutte le domande di finanziamento inviate e predisporrà la graduatoria definitiva, approvata dal Capo del Dipartimento e pubblicata, con valore di notifica, su questo sito e sul sito www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it.

Le domande utilmente collocate nella graduatoria definitiva saranno finanziate fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

» Vai alle FAQ sul sito dedicato

» Vai al sito dedicato


Fase di valutazione

Istituzione della commissione di valutazione dei progetti.
» Decreto di nomina della Commissione

Pubblicato il decreto n. 351/2019 contenente le PEC dichiarate irricevibili, nell’ambito del Bando “Fermenti”

Pubblicato il decreto n. 494/2019 di modifica di un componente della commissione di valutazione dei progetti

Pubblicato il decreto n. 614/2019 di modifica di due componenti della commissione di valutazione dei progetti

Pubblicato il decreto n. 586/2020 del 21 settembre 2020 con cui è stato sostituito un componente della Commissione di valutazione delle proposte progettuali.

Curriculum Vitae dei Componenti della Commissione di valutazione delle proposte progettuali:
Presidente: dott. Francesco Spada

Componenti: dott. Simone Santucci, dott.ssa Emilia Narciso, dott. Maurizio Mosca, dott.ssa Emanuela Falconi, dott.ssa Anna Teresa Borrelli, dott. Silvestro Prenna, sig.ra GiuseppinaCalandra, dott. Lorenzo Marcianò Agostinelli, dott.ssa Lucia Abbinante, dott. Umberto Palermodott.ssa Maria Teresa Vella, sig.ra Marina Longo, Sig. Carlo Nicolò, dott. Raffaele Salerno.
Scarica tutti i CV della Commissione in formato zip

Pubblicato il decreto n. 176/2020 di approvazione della graduatoria preliminare delle proposte progettuali

Pubblicato il decreto n. 212/2020 di approvazione della nuova graduatoria preliminare delle proposte progettuali

Pubblicato il decreto n. 446/2020 con cui la proposta progettuale presentata dalla Unione Nazionale Cooperative Italiane - U.N.C.I. Federazione Calabria, in qualità di Capofila della costituenda ATS con IDROTECH Società Cooperativa Sociale, è inserita nell’elenco delle proposte presentate dalle Associazioni Temporanee di Scopo – ATS valutate non idonee allo sviluppo (Tab. B-ATS) al numero progressivo 45bis con il punteggio di 56/100.

Pubblicato in data 8 luglio 2020 il Decreto del Capo del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale n° 514/2020 con cui viene modificata la composizione della Commissione per la verifica dell’ammissibilità delle domande di partecipazione e la valutazione di merito delle proposte progettuali, nonché per la verifica dell’ammissibilità delle domande di finanziamento e la valutazione di merito dei progetti esecutivi pervenuti a seguito della pubblicazione del Bando “Fermenti”.

Pubblicato in data 8 luglio 2020 il Decreto del Capo del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale n° 516/2020 contenente le PEC dichiarate irricevibili, nell’ambito del Bando “Fermenti”.

Pubblicato il 25 agosto 2020 il Decreto del Capo del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale n° 564/2020 con cui, a decorrere dal 1° settembre 2020, viene nominato il dott. Angelo Trovato Spanò Responsabile del Procedimento per l’attuazione degli interventi finanziati nell’ambito del Bando “Fermenti”.

Data ultimo aggiornamento: 03/12/2020

Allegati

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Giovani2030
chiusura colonna